PROSA CONTEMPORANEA

TEATRO SOCIALE E TEATRO IDRA

04 DIC – 09 DIC
BRESCIA

Mephistopheles. Eine grand tour

ANAGOOR

04 DICEMBRE

20:30

TEATRO SOCIALE

Sotto il nome del demone che tentò Faust, Mephistopheles (il dispensatore-di-menzogne), Anagoor raduna il materiale video raccolto tra il 2012 e il 2020 in un unico viaggio per immagini attraverso le lacrime del mondo, musicato in un live set elettronico da Mauro Martinuz. Mephistopheles (colui-che-ha-in-odio-la-luce secondo una possibile etimologia greca) è un Grand Tour nelle zone buie del cosmo, lì dove scaturiscono insieme la tenebra e le sofferenze delle generazioni, il rapporto dell’uomo con la natura, con l’eros, con i compagni animali, con il tempo e con la tecnica, con l’assoluto: l’impossibile.

CON LA CARABINA

Compagnia Licia Lanera

05 DICEMBRE
11:00 & 20:30

06 DICEMBRE
11:00

TEATRO IDRA

Premio UBU 2022 per migliore regia e miglior nuovo testo straniero. 

Un testo lucido e imparziale, che fugge dall’idea di dividere categoricamente il mondo in buoni e cattivi, ma analizza i meccanismi culturali e antropologici che fanno scaturire alcuni comportamenti violenti. Uno spettacolo-incubo, un non luogo, in cui ci sono due attori/servi di scena che si fanno ora adolescenti ora adulti ed evocano, attraverso la parola e pochi elementi scenici, la dinamica di una storia atroce.

Il ministero della solitudine.
Atto unico di e per cinque attori

LACASADARGILLA

07 DICEMBRE

20:30

TEATRO SOCIALE

Uno spettacolo che racconta lo scandalo della solitudine, l’affollamento degli assenti nelle nostre vite, siano essi vivi, deceduti, spettri o tutta la moltitudine degli incontri mancati. Solitudine tutta contemporanea, di un’allegrezza insidiosa e irragionevolmente lieve. Solitudine come atlante di ricordi, catalogo di gesti, per percorrere il mondo e trattenere qualcosa di un noi; solitudine incarnata in alcuni oggetti, quasi dei kit di sopravvivenza: uno scatolone con tutta la vita dentro, un barattolo di miele fatto in casa, una pianta di plastica verde acceso, un set da picnic pronto all’uso, come se fossero sacche di storie, utensili eccessivi e numinosi per un’esistenza fuori dal normale.

OF THE NIGHTINGALE I ENVY THE FATE
(Dell’usignolo invidio la sorte) 

MOTUS

08 DICEMBRE

20:30

Palcoscenico
del Teatro Sociale

Premio UBU 2022 per migliore performer under 35 a Stefania Tansini.

Alla sfera animale, dell’incivile, del selvatico è ricondotto il talento di profetessa di Cassandra. Dalla risposta della “giovane inascoltata” viene il titolo di questa performance-grido, dove la battaglia di Cassandra è rievocata dal corpo-voce di Stefania Tansini nei momenti che precedono la sua ingiusta uccisione come schiava/adultera e ξένη/straniera. Un rito sciamanico dove si fondono la stereotipica fragilità femminile e il suo spirito di vendetta infuocato, le funeste visioni del futuro, in dialogo con una luce mobile che la insegue e la sfida. Anche il suo linguaggio oscilla, fluido, fra lucidità e mimetismi animali che lo rendono stridore ostinato e dolcissimo.

OK BOOMER. ANCH’IO SONO UNO STRONZO

BABILONIA TEATRI

09 DICEMBRE

20:30

TEATRO SOCIALE

Testo vincitore del 14° Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli” 2021

Lo spettacolo porta in scena una modalità teatrale che non fa sconti a nessuno e che non sale in cattedra per dividere i buoni dai cattivi, ma affonda mani e piedi nei paradossi che ci circondano e che incarniamo. Lo spettacolo vedrà in scena l’autore del testo che, entrando e uscendo dalla narrazione della vicenda, giocherà con la sua creatura mettendone a nudo i meccanismi e sovrapponendo allo svolgersi dei fatti la sua biografia e le sue riflessioni. La narrazione procederà a singhiozzo, in modo frammentato e prenderà forma sia attraverso la voce degli attori sia attraverso le costruzioni di immagini e azioni sceniche in grado di fare da contraltare al racconto verbale.

NEWSLETTER

Privacy Policy

5 + 10 =