ARTE

04 DIC – 10 DIC
BRESCIA

Atto PRimo

DANIELE SPANÒ

04 – 10 DICEMBRE

LUN, MAR, MER

16:00 – 21:00

GIO, VEN, SAB

16:00 – 22:00

C.AR.M.E

Via delle Battaglie, 61/1

Evento gratuito
Ingresso libero senza prenotazione

“Atto Primo” di Daniele Spanò, si articola su tre differenti livelli spaziali e percettivi, la cui relazione dà vita all’opera stessa: l’architettura che la accoglie, i linguaggi che la veicolano, l’immagine, il suono, il movimento e la tematica sulla quale riflette: il sacro.

Il progetto sottolinea inoltre la relazione tra l’opera e lo spettatore, diventando esperienza estetica e sinestetica, in grado cioè di stimolare una riflessione trasversale ed un’intensa partecipazione emotiva. Da un’oscurità profonda emergono i tratti dei volti di un uomo e di una donna, proiettati in grande dimensione su due distinti teli di tessuto di cotone. Le immagini sembrano uniformarsi allo spazio, emergendo da una trama sottile e rimanendo evanescenti. Alla mimica del soffiare coincide il suono di uno strumento a fiato, che fa muovere i teli, come fosse un alito di vento.

L’ azione delle due figure si svolge in modo continuato ed ininterrotto, ma asincronico, come a voler sottolineare la complessità di una sinfonia.

“Atto Primo” riflette, svelando la molteplicità di una condizione universale. La bellezza, non parla a tutti nello stesso modo, così come è differente l’approccio di ognuno di noi alla percezione dell’infinito.

L’accesso ad un proprio spazio interiore segue molteplici percorsi. Il linguaggio dell’arte resta universale così come la ricerca di un “oltre”, in un percorso che si muove verso una spiritualità e che coglie l’unità dell’esperienza.

Silvia Marsano

OVERVIEW EFFECT

NEOSPERIENCE

04 – 10 DICEMBRE

LUN, MAR, MER

16:00 – 21:00

GIO, VEN, SAB

16:00 – 22:00

C.AR.M.E

Via delle Battaglie, 61/1

Evento gratuito
Ingresso libero senza prenotazione

Il termine Overview Effect, letteralmente “effetto della veduta d’insieme”, definisce il cambiamento cognitivo nella percezione sperimentato dagli astronauti e dai cosmonauti durante le missioni spaziali. Fino a questo momento meno di 600 persone nella storia dell’umanità hanno potuto sperimentare in modo diretto l’Overview Effect osservando la Terra dallo spazio. I progressi della tecnologia nel campo della Realtà Virtuale (VR), tuttavia, danno a un pubblico sempre più ampio la possibilità di sperimentare l’Overview Effect grazie a esperienze immersive. L’Overview Effect dimostra che un cambio di mentalità è spesso questione di un cambio radicale di prospettiva. Passando dal particolare all’universale, dal singolare al collettivo, elevandoci al di sopra dei confini e delle barriere della vita quotidiana riscopriamo ciò che ci rende umani.

Digital Humans

DIGITAL HUMANS

NEOSPERIENCE

04 – 10 DICEMBRE

LUN, MAR, MER

16:00 – 21:00

GIO, VEN, SAB

16:00 – 22:00

C.AR.M.E

Via delle Battaglie, 61/1

Evento gratuito
Ingresso libero senza prenotazione

L’installazione multimediale Digital Humans esplora le prospettive opposte sul futuro dell’umanità e del pianeta Terra, lasciando la parola al prodotto più significativo del progresso tecnologico degli ultimi anni: l’Intelligenza Artificiale. L’esperienza assume la forma di un dibattito tra le due “facce” di un’IA, proiettate ai lati opposti di una stanza. Affrontando temi come l’evoluzione tecnologica, l’accesso alle risorse e il futuro del pianeta, l’installazione Digital Humans ha l’obiettivo di stimolare nel pubblico una riflessione profonda sulle conseguenze dell’innovazione e sul vero agente tanto della prosperità quanto del declino: l’umanità stessa.

L’esperienza è stata ideata da umani e realizzata
da un’Intelligenza Artificiale.

NEWSLETTER

Privacy Policy

2 + 5 =